Prevenzione K prostatico

Noi uomini mangiano più spesso POMODORI NERI, BROCCOLI, MELOGRANI ed altre verdure + frutta.

Lo studio, condotto in 206 ratti con adenocarcinoma prostatico, ha paragonato gli effetti sulla patologia di una dieta specifica, della castrazione chirurgica e dell'antiandrogeno finasteride. Gli animali sono stati nutriti per circa 22 settimane con diete contenenti: 10% di pomodori; 10% di broccoli; una combinazione di 5% pomodori e 5% broccoli; una combinazione di 10% pomodori e 10% broccoli; licopene. L'assunzione di licopene o finasteride non comporta miglioramenti significativi, mentre la castrazione chirurgica riduce l'iperplasia prostatica, l'area e la crescita tumorale (62%).

Per quanto riguarda il consumo di pomodori e broccoli, questi riducono la crescita tumorale rispettivamente del 34% e del 42%, e la loro combinazione 10:10 induce una riduzione del 52%. Il consumo di una combinazione dei due ortaggi è, quindi, più efficace della loro assunzione singola nel rallentamento della crescita tumorale e supporta la raccomandazione di mangiare differenti qualità di frutta e verdura. Canene-Adams K et al Cancer Res. 2007; 67(2):836-43